Close

Blog CucinaWOW

Decorare la tavola con i fiori

Questo mese di maggio è dedicato a loro: i fiori: ci sono quelli commestibili, quelli che sembrano veri fiori ma sono alimenti trasformati da noi food artist e poi ci sono quelli per abbellire la tavola. Oggi parliamo di mise en place con Elena Carano di "Se Fiori"...Architetto e Designer, Elena ci svelerà alcuni segreti per una tavola impeccabile!

Decorare la tavola coi fiori per una festa, per un pranzo o una cena, è segno della nostra eleganza, della gioia per l’evento organizzato, dell’attenzione che abbiamo verso gli ospiti … e anche un po’ della nostra personalità!

A volte ci vuole solo fantasia e creatività e senza spendere troppo, si può stupire con colori e forme, appagando l’occhio ancor prima del palato!

Attenzione però, fantasia sì, ma con qualche piccola regola per la buona armonia degli abbinamenti!

 

Innanzitutto fiori e mise en place viaggiano insieme: tutte le scelte vanno coordinate, dal tovagliato alle posate, dai bicchieri ai piatti … nulla deve essere tralasciato, compreso il menù!

 

Ebbene sì, decorare la tavola significa anche creare armonia con il cibo che offriremo: un buon consiglio, è quello di scegliere un tema od un colore per l’evento, e tutto sarà un pochino più facile.
Ragionate poi sulla stagione e sullo stile che volete dare, se informale o formale.

 

Questo vi aiuterà certamente per la scelta del centrotavola e dei fiori: tutti i fiori sono eleganti, ma ve ne sono alcuni che indubbiamente comunicano

  • un maggior senso di freschezza e semplicità: la camomilla, le margherite, l’ortensia, i tulipani, i ranuncoli;
  • altri che esprimono immediatamente un senso di regalità : la rosa, l’orchidea, la calla, la sterlizia

Decidete dunque lo spirito del vostro evento, perché anche questo aspetto può determinare l’accoglienza dell’ospite.

Valutate la forma del tavolo e la sua dimensione:

  • se il tavolo è rotondo, sarà sempre bene focalizzare con la decorazione il centro con una composizione unica
  • se il tavolo è rettangolare, sarà bene distribuire più composizioni sulla lunghezza, in modo che tutti ne possano godere.

La composizione, qualunque essa sia, dovrà essere proporzionata alla grandezza del tavolo, tenendo in considerazione che quest’ultimo, si riempirà in breve tempo di bottiglie, pane, grissini, e piatti di portata: se arriverete a togliere il centrotavola per fare posto a questa roba, ahimè avrete fallito!

 

Il centrotavola non deve mai essere “invadente”, o limitare la visibilità tra gli ospiti: un fiore deve aiutare, non ostacolare!

Deve essere proporzionato oltre che al tavolo, all’ambiente:

  • composizione bassa per soffitti bassi e ambienti raccolti,
  • composizione alta, per soffitti alti e ambienti importanti.

Il contenitore della composizione è a vostra libera fantasia: per una fresca cena estiva all’aperto, una buona idea potrebbe essere l’utilizzo di erbe aromatiche, sistemate magari in contenitori rustici (cassettine in legno, secchi di metallo, od oggetti vintage), o fiori di campo o di giardino preferibilmente bianchi (roselline, dalie, camomilla), colore che si fa notare anche nel buio … e non dimenticate qualche piccola candela da accendere sparsa sul tavolo: fa sempre atmosfera!

 

Per una cena elegante?

Per le occasioni importanti la scelta del contenitore potrebbe essere un vaso in vetro od in ceramica, e la scelta dei fiori potrebbe spaziare tra le rose, le orchidee, le calle … buona usanza potrebbe essere in questo caso, inserire un piccolo segnaposto floreale per ciascun ospite, che può diventare un omaggio da portare via.

 

Lasciare un ricordo dell’evento è anche buona regola di stile: in questo caso si può pensare ad una forma di centrotavola “scomposto”, ovvero formato da tante piccole composizioni: accorpate per un tavolo rotondo, diffuse per un tavolo rettangolare, in modo da poter omaggiare a fine evento, tutti gli ospiti o le dame: occhio a calcolare bene i numeri!

Quando scegliete i fiori, attenzione, e pensate bene agli ospiti che avrete: informatevi che nessuno abbia allergie particolari; evitate in ogni caso profumazioni forti come il gelsomino, il giglio, il glicine, la fresia che potrebbero dare fastidio ai commensali o entrare in conflitto con il cibo preparato.

Decorare la tavola coi fiori è soprattutto emozione: decidete prima di tutto cosa e come volete comunicare agli ospiti, lasciatevi trasportare dal vostro cuore per la scelta dei colori, dei fiori e della loro forma, ricordando che il giudice più fidato è il vostro occhio, e che la bellezza sta nell’armonia delle cose.

Potete scegliere sfumature abbinate o contrastanti tra loro per i fiori, forme piccole o grandi, stile rustico, green, vintage od elegante… ma saranno sempre le proporzioni a fare l’armonia e a rendere una tavola bella!

Spero che il mio contributo ti possa essere stato utile. Se vuoi scrivimi nei commenti e condividi qualche tua tavola.

Se ti fa piacere qui trovi  la mia pagina e il mio sito web

A presto Elena Carano

Architetto per vocazione, Floral Designer per passione. 

Nel 2012 fonda l’attività di “Se..fiori”, un marchio per la progettazione e la realizzazione di allestimenti
floreali per eventi.

Nel 2016 nasce l’incontro e la collaborazione con Barbara Giordano.
Un architetto ed un’orafa, 2 caratteri opposti, 2 menti che s’ispirano a vicenda, un unico obiettivo: la ricerca
della perfezione nei dettagli e dell’armonia delle cose. La Bellezza.

“Se” è prima di tutto una sfida, un modo di comunicare e raccontare che “le passioni sono il senso della vita”.

 

Leggi altri articoli correlati 

Educazione alla bellezza. Il bello dentro o fuori?

Mangiare fiori fa bene?

 

Lascia un commento

Il team CucinaWOW

Piacere di conoscerti, siamo SilviaTiziana e Sara e formiamo il Team di CucinaWOW.

Abbiamo origini e DNA diversi, ma amiamo con la stessa intensità le cose bellebuone ed etiche… nella vita, sul lavoro ed anche a tavola!

Vogliamo comunicare un nuovo approccio al cibo, una filosofia di pensiero in ambito culinario che coniuga passione per la cucina e creatività capace di guardare al di là della forma, sostenibilità che non tollera gli sprechi e rispetto infinito per il valore del cibo stesso che, prima di tutto, è vita.

Sappiamo di non essere sole nell’abbracciare queste idee e saremo felici se deciderai di accompagnarci in questa avventura! 

Leggi gli ultimi post

Categorie

Vuoi rimanere in contatto con noi?

Vuoi rimanere in contatto con noi?