Close

Blog CucinaWOW

Dalla terra al piatto: cose buone, belle e a km0

E' arrivato giugno con i suoi colori e sapori che sono quelli dei prodotti dell'orto, frutta e verdura maturata sotto il caldo sole estivo. In questo articolo la food artist Elisabetta Ghignone ci racconta la sua passione per i prodotti della terra e ci svela qualche consiglio e ricetta

Questa sono io, Elisabetta Ghignone, per gli amici Ely. 

       

Sin da piccola ho sentito fortissimo il legame con la terra.

I miei nonni, con i quali sono cresciuta, avevano un grosso orto dove coltivavano davvero di tutto: frutta, verdura e fiori, tanti fiori…e poi c’erano anche loro, le oche, dei veri e propri cani da guardia dell’orto.

Durate il periodo estivo andavamo tutti i giorni, quando i nonni finivano di lavorare si prendeva la bicicletta e si andava alla Rivetta.
Poi sono arrivati gli anni della scuola e dello studio e poi il lavoro, il matrimonio e i figli e l’orto e rimasto lì, in un angolo del mio cuore.
Il ricordo di quella frutta e di quei pomodori raccolti caldi dalla pianta dopo le giornate di sole, sono rimasti scolpiti nei ricordi.

Quattro anni fa, arriva l’occasione di ristrutturare il giardino di casa mia e così ho colto la palla al balzo e ho ricavato il mio piccolo angolo di paradiso: un piccolo orto che mi regala immense soddisfazioni.

Mettere le mani nella terra mi da quasi le stesse emozioni che metterle in pasta.

Prima si deve preparare il terreno per la semina, poi si devono piantare semi o piantini che già immagino preparati nella mia cucina, poi si deve innaffiare, rincalzare e aspettare che la natura faccia il suo corso fino ad arrivare alla soddisfazione più grande: raccogliere!

 

Cosa potete coltivare in terrazzo o nel vostro orto?

Molti di voi si chiederanno:

perché fare l’orto?

Beh…a parte la soddisfazione che proverete nel raccogliere le vostre verdure, avrete sicuramente un prodotto fresco a km0, bello buono e sano.

I motivi dunque sono molteplici: risparmio, ecologia, sperimentazione, abbellimento estetico e perché no, coinvolgimento dei bambini nella cura dell’orto per fargli apprendere già da piccoli un minimo di educazione ambientale.

Non avete un pezzo di terra? Nessun problema si può fare l’orto anche sul balcone o terrazzo.
Serve davvero poco: alcuni vasi capienti, un buon terriccio, dei semi di ottima qualità e acqua in abbondanza.

 

Se non siete contadini esperti, il consiglio è di partire con verdure facili e produttive in modo da essere super motivati già dai primi frutti e quindi: pomodori, zucchine, carote, fagiolini, erbe aromatiche, melanzane, peperoni, peperoncini, fragole e insalata….e direi che per iniziare ne avete già a sufficienza.

Poi aggiungete tanta costanza nel bagnare e il gioco è fatto.

Dal terrazzo o dal giardino basta poi spostarsi in cucina (meglio se WOW ;-)) dove avvengono le magie; dove uno zucchino, una melanzana o dei pomodori si trasformano in piatti in grado di suscitare stupore e meraviglia!!

   

 

 

Per rispettare in pieno la filosofia di CucinaWOW non dimentichiamoci di riutilizzare gli scarti. Ad esempio, lo sapevate che con le foglie di carota si può ottenere un gustosissimo pesto, qui trovi la ricetta.

Se poi in un angolo del giardino avete anche la fortuna di avere una compostiera, l’anno successivo avrete anche voi “l’oro nero” ossia un terreno ricco di hummus e di sostanze nutrienti con il quale ricominciare il ciclo produttivo.

Avete già mangiato una montagna di verdure e non sapete più come prepararle?

Eccovi alcune veloci idee per conservare zucchine e peperoni e gustarli in inverno ripensando al caldo che faceva quando li avete raccolti.

 

COMPOSTA DI ZUCCHINE

 

Ingredienti
Zucchine trombette (o altre) 1 kg
Cipolle 2
Zucchero 1 cucchiaio
Sale 1 cucchiaio
Aceto di mele 1 bicchiere
Olio semi 2 bicchieri
Origano qb

Procedimento

Tagliare le zucchine a cubetti e le cipolle a pezzi e mettere tutto insieme in una pentola.

Dal momento del bollore calcolare 15 minuti, quindi spegnere, lasciar raffreddare e frullare il tutto.

Sistemare in barattoli di vetro chiuderli bene, disporre in una pentola capiente con degli strofinacci per evitare che durante l’ebollizione i barattoli sbattano tra loro e far sterilizzare calcolando 20 minuti dal bollore.
Un’ottima idea utilizzare questa salsa spalmata su dei crostini serviti con un aperitivo.

PEPERONI SFIZIOSI

Ingredienti

Peperoni gialli e rossi 2 kg
Acciughe sott’olio 100 gr
Tonno sott’olio 200 gr
Rubra 1 bottiglia
Olio 1 bicchiere
Aceto di mele 1 bicchiere
Zucchero 1 cucchiaio

Procedimento

Tagliare i peperoni a sottili striscioline o a cubetti come preferite. Mettere tutti gli ingredienti insieme in una larga padella e dal momento del bollore calcolare 15 minuti.
Appena spento il fuoco mettere subito nei casi di vetro, chiudere bene e capovolgere i barattoli.
In questo modo il calore sterilizzerà i barattoli senza bisogno di farli bollire una seconda volta cosicché si mantenga la croccantezza del peperone
Ottimo servito su crostini di pane tiepido.

Che altro aggiungere…“che il clima ci sia propizio” e buona estate a tutti

Ely

 

La passione per il cibo, in particolar modo per il pane e per tutto quello che è legato a quel mondo, è nel DNA di Elisabetta.

Figlia di panettieri da due generazioni, frequenta la scuola di pasticceria all’ Arte Bianca di Torino. I grandi maestri le trasmettono le basi della pasticceria classica e ben presto si mette al lavoro nel laboratorio di famiglia.

Il suo stile di vita è colorato e sempre allegro e positivo.

Il motto di Elisabetta? “Don’t Worry, be Happy!” Leggi qui la sua storia

 

Articoli correlati

Green e chic: abbellire la tavola con frutta e verdura

Lascia un commento

Il team CucinaWOW

Piacere di conoscerti, siamo SilviaTiziana e Sara e formiamo il Team di CucinaWOW.

Abbiamo origini e DNA diversi, ma amiamo con la stessa intensità le cose bellebuone ed etiche… nella vita, sul lavoro ed anche a tavola!

Vogliamo comunicare un nuovo approccio al cibo, una filosofia di pensiero in ambito culinario che coniuga passione per la cucina e creatività capace di guardare al di là della forma, sostenibilità che non tollera gli sprechi e rispetto infinito per il valore del cibo stesso che, prima di tutto, è vita.

Sappiamo di non essere sole nell’abbracciare queste idee e saremo felici se deciderai di accompagnarci in questa avventura! 

Leggi gli ultimi post

Categorie

Vuoi rimanere in contatto con noi?

Vuoi rimanere in contatto con noi?